giovedì 26 luglio 2012

PRIMA DELL'ALBA

C’è il fuoco che divora il sangue
prima dell’alba,
c’è un lenzuolo caduto, nell’abisso dei sogni
ed un cuscino immerso, nelle lacrime
le dita, che cercano altre dita per raccontarsi
e c’è il sospiro
poi, l’inferno, intrecciato al paradiso
come in una storia d’amore, impossibile
e c’è la calma prima della tempesta,
c’è tutto e niente...

Poi arriva l’alba e si ricomincia

 

di Liana Margescu

Nessun commento: