sabato 14 luglio 2012

Cantico d'amore

Cantico d'amore

Questo mio disgraziato amore
In un oceano d'immensa pena
Per quella donna, regina inaccessibile,
Ed io, poca cosa...

E se la guardo

Io ho spavento
Ma non sono forse un uomo?
Ma io non sono più nulla...

Dio...non ti domando altro

Solo portale il mio silenzio
Forse ascoltando esso
Non dovrò spiegare nulla...

Perché io l'amo fortemente

E lei mi punisce
con questo desiderio spaventevole
Un rantolo sono per lei
Che nemmeno conserva...

Non posso fare a meno d'amarla

Sono scandalo
Mentre imploro
Le sue mani e il suo grembo.


Pensieri Per Caso

Nessun commento: