mercoledì 12 gennaio 2011

Borlasca

Poche case sparse
...
arroccate alla terra,
occhi spalancati sulla valle.

Cammino sui sentieri
dove un tempo
mi guidava il tuo sorriso,
sento ancora la tua voce
qui tra queste rupi.


Sei volata via con l'aria
e nella luce del tuo bosco
c'è il colore del tuo sguardo.

Tra le ombre delle foglie
è disegnato il tuo profilo
e ti specchi
nelle pozze d'acqua chiara.

Io ti parlo
e mi par che tu risponda
con la voce del vento tra le fronde.


Emma Bricola


Dal blog: Impressioni e scorci


.

1 commento:

angelo.persano1939 ha detto...

Brava Emma, hai saputo interpretare esattamente i sentimenti che abbiamo tutti noi che abbiamo uno dei nostri cari in quel rettangolo di terra che ci accoglie ogni volta che saliamo a Borlasca. Grazie, Angelo.