sabato 27 ottobre 2012

PARLANDO CON NESSUNO

















Oggi…
Finalmente piove,
dopo tanto tempo, ed io, lì

imbambolata ti aspettavo,
volevo prendere per mano il cielo
e andarmene con lui
(non so dove)
dove non c’è tristezza, né pianto, né sospiro.
Dove posso vestirmi solo di abbracci
e sorrisi, per poi buttarmi
nel mare calmo, enigmatico
di questo infinito
che solo io, posso decifrare.
Piove e mi sento fortunata
la pioggia non ferisce, no…
Non penso adesso
fa troppo male,
quando t’incontrerò
ti vorrei raccontare.
-
sotto la pioggia
il petalo di un fiore
asciuga l’alba.

Nessun commento: