lunedì 26 settembre 2016

Una madre porta la figlia autistica al ristorante… Il Proprietario gli dedica una lettera…

Tony Posnanski lavora nel suo ristorante da ben 15 anni. Pensava di aver visto ormai tutto e di aver acquisito tutta l’esperienza necessaria per servire ogni tipo di cliente, ma un giorno gli capitò qualcosa di inaspettato, un fatto che gli servì da lezione per comprendere che “Fare la cosa giusta non sempre rende felici gli altri, ma solo le persone che ne hanno realmente bisogno”.
Sembrava una giornata di lavoro come molte altre, ma tra i clienti vi era anche una mamma con una piccola bambina che urlava. I clienti erano infastiditi e continuavano a lamentarsi. Come direttore del ristorante a Tony non rimaneva che cercare di render loro il miglior servizio, così si recò al tavolo 9 dove vi erano sedute la mamma e la bambina, e prima di iniziare a parlare la donna gli face una ‘semplicissima’ domanda “Sai cosa si prova ad avere un bambino autistico?”.


Proprio in quel momento in Tony scatto qualcosa, un qualcosa che riporta in questa lettera estremamente commovente.

Continua qui

Nessun commento: