mercoledì 14 dicembre 2016

Arrivederci Francesca

Wondy ci ha lasciato. E’ morta l’11 dicembre. E’ morta di cancro, una malattia che lei ha sempre chiamato per nome. Mai dire “male incurabile” o “lunga malattia”. Perché Wondy era così: schietta, sincera, combattiva, ironica, creativa. Un vulcano.



Chi legge questo blog penserà “Wondy è stata sconfitta”. Sì, ha perso la guerra, ma ha vinto tante battaglie. E soprattutto ha insegnato a tante donne e uomini il coraggio. Lottare con il sorriso. Strappare pezzi di vita. Radersi la testa dopo la chemio ed essere bellissima. Fare la chemio rossa e paragonarla a una sangria.

Wondy non era una santa e fino all’ultimo ha chiesto che venissero raccontati di lei anche i difetti. Il modo migliore per ricordarla sono le parole del marito Alessandro Milan. Parole che lette fino in fondo restituiscono il senso dell’amore e della vita. Il senso di Wondy


Continua qui

Nessun commento: