martedì 31 maggio 2011

Nient'altro che insieme...

Insieme non dovevamo 

nemmeno pensare 

alla felicità.

Eravamo felici

senza chiederci perchè.

Insieme non dovevamo

cercare di stare calmi

Eravamo sereni senza

nemmeno rendercene conto.

Non ci preoccupavamo 

di come sarebbe stato domani. 

Eravamo insieme e non c'era nient'altro.

Ora passano i giorni

seguendo le tracce lasciate

proteggendole dal consumarsi

del tempo e cercando di nasconderle, 

solo per non passare il resto dei giorni a conservarle.


Neve (Luce e Vita)

giovedì 26 maggio 2011

La pioggia all'improvviso

Sono tornate

le parole

bagnate

dalla pioggia inaspettata

di domenica mattina.

Rigavano guance

come gocce su vetri

che si offrivano

al vento.

Ma era ormai troppo tardi.

Restavano nubi

gonfie

di un cielo fuori stagione.



Neve (Luce e Vita)

giovedì 19 maggio 2011

In cerca di me

Ti voglio ritrovare li
nell’utopia invalicabile degli sguardi
nel silenzio dei giorni di festa
quando le vecchie matrone
si affacciano agli usci
negli sguardo sognanti
dei vecchi signori
persi e ripersi nel tempo trascorso
nel silenzio mesto del cielo albeggiante
quando il rimpianto mi attanaglia
quando vago per le strade
senza pace e senza sogni
Ti voglio ritrovare li sorridente
ai margini del cielo
con le mani protese
in cerca di me.

martedì 17 maggio 2011

Se devo piangere

Se devo piangere
voglio farlo da sola
non voglio nessuno
ad asciugarmi le lacrime.
Voglio immergermi nei miei mari di dolore
affogare fino a perdere il respiro
dirigere la lama dei tormenti
nelle carni
e affondarla fino in fondo.
E quando finalmente
sarò solo sangue e ossa
potrò risalire la mia china
scalare la montagna
superare i sassi e le paludi
e dire grazie solo a me.
 
 

lunedì 16 maggio 2011

Il domani

Sono entrata in questa vita
con un sorriso di stupore,
ed ho lasciato lo sconforto
ad aspettarmi sulla porta
poi mi sono fermata,
sul margine incerto di una scelta,
tetra e immacolata,
piena di dubbi e di sapere;
ho strappato il mio cuore
con velocità sorprendente
mentre mi lasciava la certezza del domani,
la via maestra da seguire.
Ora il mio passo avanza,
oltre il limitare degli alberi
che si piegano per lasciarmi passare,
mentre mi sorprende la luce chiara,
del giorno da venire.

Paola Piellier

lunedì 9 maggio 2011

Luna

Fioca, pallida luna
anima dell'universo
inconsapevole faro della notte
sposa segreta e fuggiasca del sole
il cielo ora spento, ti accoglie
in mezzo ad antiche scintille.
Vaganti ed esuli sguardi
rifugiano in te
cercando il loro riposo,
trovando un garbato calore.
Mamma limpida e affettuosa
accarezzi e nutri
col tuo intimo abbraccio,
cuori erranti desiderosi di luce
anime torride
che sotterrano i desideri
ricercando un senso
immaginario, inesistente
che rinasce improvviso
senza un perché
di fronte al tuo eterno
candido chiarore.


Antonella Camerlingo

mercoledì 4 maggio 2011

Manca


MANCA il tuo respiro. Scioglie dubbi, paure e travolge sensi.
MANCA la tua mano fredda che sa dove trovare calore.
MANCA la tua voce che accarezza, sussurra, implora, chiede, pretende, ottiene.
MANCA il tuo sguardo perso nel mio, parliamo senza voce.
MANCA sentirti addosso, confondere il tuo corpo con il mio.

martedì 3 maggio 2011

Sulla mia mano...


Si sono fermate in

volo le nostre dita

come ali contro il vento

contrario.

Mentre i gesti

plasmavano le parole 

un incontro fortuito, il loro.



Con le tue mani

ho preso forma.



Prima non sono

mai esistita.





Neve

Distanze

Quella Distanza vi fu tra Noi
Che non è di Miglia o Mari -
La Volontà è che la determina -
L'Equatore - non può mai -

That Distance was between Us
That is not of Mile or Main -
The Will it is that situates -
Equator - never can -


Emily Dickinson

La vera distanza fra due persone non è quella determinata dalle miglia o dai mari che le dividono, ma quella che deriva dalla loro volontà. Si può essere vicinissimi a una persona lontana fisicamente come lontanissimi da chi ci vive accanto.
"Main" (v. 2) può significare sia "Oceano" che "Continente"; ho tradotto con "Mari" per mantenere l'assonanza con "Miglia".
(traduzione e nota Giuseppe Ierolli)