mercoledì 3 maggio 2017

Giornata mondiale della libertà di stampa: Ankara piange, ma il resto del mondo non ride


La Giornata mondiale della libertà di stampa 2017 è tinta con il rosso della bandiera turca e con quello del sangue degli oppositori in carcere. La situazione è difficile, anzi difficilissima: basta parlare con qualcuno in Turchia per capire quanto l’aria, da quelle parti, si sia fatta irrespirabile negli ultimi tempi; tanto per la stampa quanto per i dissidenti. Nel paese della mezza luna si rischia di finire nei guai per un Tweet o per uno stato su Facebook
 
Continua qui

Giornata mondiale della Libertà di Stampa, Torino ricorda Casalegno

 

Libertà di stampa, l’Italia crolla: ora è al 77° posto

 

 

 

Nessun commento: