venerdì 10 agosto 2012

"Alla mia tenera Maria"


E penso a te
mia adorabile fanciulla,
alla tua vita,

a quella vita piena di ricordi
che nei tuoi ultimi giorni
rammentavi confusamente.
Avrei voluto chiederti
della tua nascita a Carrega
degli anni della tua infanzia,
della tua serenità,
quella serenità
che fino all'ultimo sguardo
ti ha accompagnata.
Con te e per sempre
la memoria, la testimonianza,
una storia di vita è andata.
Ma un rametto del tuo cuore
è rimasto sulla mia pelle
attaccato amorevole
e perenne nei miei panni.
E continuerò a pensare a te,
alla tua vita piena di mistero,
alla tua gioia, al tuo sorriso da fanciulla
lungo il tuo percorso,
un'esistenza di centoquattro anni.

Nessun commento: