venerdì 24 aprile 2009

Dolce veleno















Vorrei trovare una carezza

tra tante mani tese

che si poggiasse sul mio viso

bagnandosi delle mie lacrime



vorrei sentire una voce

tra tanto rumoroso silenzio

che mi dicesse le parole

mai sentite



vorrei guardare occhi

tra tanti sguardi indifferenti

che sapessero volare

oltre il mio orizzonte

per farmi dono

dell’ultimo raggio di sole



vorrei stringere mani

tra tanto gelo

capaci di riscaldarmi

nelle sere d’inverno

quando anche il cuore

si copre di neve



vorrei che fossi tu

quella carezza, quella parola

quel ladro di luce

quel caldo abbraccio



ma sei solo il sogno

che mai diverrà realtà



e allora vorrei che quel “vorrei”

fosse un dolce veleno

per morire lentamente i miei giorni

senza più far male.

Veronica Giuseppina Billone


Fonte

Nessun commento: