venerdì 13 giugno 2014

Come stanno le cose

Ho un urlo nella gola, la vita a soqquadro.
Potrei dire che ho peccato ma non ricordo quando
e non ricordo dove, forse non ho capito

sono stata fuori di me cercando forte
non mi sono trovata – nemmeno lì-

Dovrò credere al vicino, anche la sua mucca
capisce piemontese e ha smesso di figliare,
lui è morto – sa le cose come stanno –

Tu entra di spalle, e chiudi
conosco bene solo la tua schiena.


Lucia Marilena Ingranata

Nessun commento: